Roma, 31 maggio 2018 – In Italia un minore su dieci è fumatore abituale di tabacco e cinque minori su dieci hanno già fumato almeno una volta. Il dato più preoccupante, diffuso dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), è che i giovani fumatori abituali consumano anche birra e superalcolici, energy drink e droghe come cannabis e smart drugs, che sono fattori di rischio per l’Alzheimer e per molte altre patologie. “Occorre educare a corretti stili di vita fin da giovanissimi per evitare la sovrapposizione di dipendenze pericolose” raccomanda il Prof. Walter Ricciardi, Presidente dell’ISS, infatti tabacco e alcol, consumati in età giovanissima, da soli, aumentano del 10 % il rischio di cadere nella demenza in età avanzata. “E’ quindi necessario – aggiunge Walter Ricciardi – potenziare sistemi di prevenzione primaria per scongiurare questa nuova linea di tendenza che vede aumentare il consumo di tabacco anche tra i giovanissimi prima che a questa dipendenza se ne associno altre altrettanto o più pericolose”.
Lo studio sul fumo, che mostra una leggera tendenza all’aumento da parte della popolazione maschile rispetto a quella femminile, è stato presentato dall’OSSFAD del Centro Nazionale Dipendenza e Doping dell’ISS in occasione della Giornata Mondiale senza tabacco il 31 maggio.
Per avere informazioni sui fattori di rischio delle demenze e dell’Alzheimer e sulle possibilità di prevenzione attraverso corretti stili di vita e controlli periodici dello stato cognitivo, vedere il sito Internet della Fondazione IGEA Onlus www.fondazioneigea.it anche su facebook o scrivere a info@fondazioneigea.it

gg-5x1000-scritta

Per aiutare la prevenzione e la diagnosi precoce delle demenze e dell’Alzheimer, si può destinare il 5X1000 della dichiarazione dei redditi, basta scrivere il codice 97822960585 nel riquadro “sostegno del volontariato e delle altre…..” e firmare, non costa nulla.

Per fare una donazione che è detraibile dalle imposte, si può versare sul conto bancario: IBAN  IT92C0306903287100000004476

Stampare e consegnare al commercialista