L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) sarà aperto a tutti i cittadini il 29 settembre in occasione della Notte Europea dei Ricercatori. Dalle 18 alle 23 conferenze, info point, visite guidate e mostre illustreranno l’attività dei ricercatori. Un’occasione per far conoscere l’attività che l’ISS svolge sul fronte della ricerca scientifica e della tutela della Salute Pubblica, fornendo ai cittadini informazioni su numerose patologie. Sono tantissimi gli argomenti che vivacizzano l’edizione di quest’anno. Dal tema caldo dei vaccini, all’importanza delle tecnologie innovative. Dalla sperimentazione clinica alla tutela dell’ambiente. Dalla tutela del consumatore dal punto di vista alimentare alla tutela dai contaminanti chimici. Sarà un’occasione interessante per conoscere e approfondire gli aspetti connessi alle possibilità di contrastare e rallentare, attraverso diagnosi precoci ed esercizi di stimolazione del cervello, le malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, che sono in rapida crescita in tutto il mondo.

Particolarmente interessanti per questa patologia sono i dipartimenti dell’ISS che trattano: Biologia cellulare e neuroscienze; Sanità pubblica e sicurezza alimentare; Ambiente e prevenzione primaria, infatti tra i principali fattori di rischio dell’Alzheimer figurano: la cattiva o eccessiva alimentazione che porta all’obesità, l’abuso di alcool, l’inquinamento ambientale e la vita sedentaria.

Tutti i dipartimenti presenteranno le loro attività e numerosi esperti delle singole discipline saranno a disposizione del pubblico per dare consigli, distribuire documentazione, fornire indicazioni e suggerimenti per avere comportamenti corretti al fine di un sano stile di vita.
La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea e coordinato da Frascati Scienza, capofila di una rete di ricercatori, università e istituti di ricerca italiani. Sono tantissimi gli argomenti che vivacizzeranno l’edizione di quest’anno. Dal tema caldo dei vaccini, all’importanza delle tecnologie innovative. Dalla sperimentazione clinica alla tutela dell’ambiente. Dalla tutela del consumatore dal punto di vista alimentare alla tutela dai contaminanti chimici.

Il programma completo con tutte le attività sarà diffuso nei prossimi giorni e pubblicato sul sito dell’ISS.
La notte dei ricercatori si svolgerà nella sede dell’Istituto Superiore di Sanità in viale Regina Elena, 299 Roma.

gg-5x1000-scritta

Per aiutare la prevenzione e la diagnosi precoce delle demenze e dell’Alzheimer, si può destinare il 5X1000 della dichiarazione dei redditi, basta scrivere il codice 97822960585 nel riquadro “sostegno del volontariato e delle altre…..” e firmare, non costa nulla.

Per fare una donazione che è detraibile dalle imposte, si può versare sul conto bancario: IBAN  IT92C0306903287100000004476

Stampare e consegnare al commercialista