Nuovi approfondimenti sulla produzione di neuroni nel cervello utile contro l’Alzheimer

Apr 6, 2018

Sono molto importanti per cercare di combattere le malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, che distrugge i neuroni, gli studi sulla capacità, purtroppo molto limitata, del cervello adulto di produrre migliaia di nuovi neuroni. Nel cervello adulto ci sono circa 90 miliardi di neuroni e la produzione di qualche migliaio di neuroni è ancora poca cosa, specialmente se si considera che nell’individuo adulto i neuroni vanno progressivamente scomparendo per un fenomeno fisiologico. La capacità di produrre neuroni va dalla nascita fino agli anni verdi, dopo praticamente si ferma e resta limitata appunto a solo poche migliaia. Una nota di agenzia citando i risultati di una ricerca della Columbia University, coordinata dall'italiana Maura Boldrini, afferma che “anche quando si è anziani il cervello, se sano, continua a rigenerarsi come quello giovane, grazie alla produzione di nuovi neuroni”. Questo è vero solo teoricamente perché nella pratica le migliaia di nuovi neuroni, generati nell’ippocampo, non posso certamente compensare la scomparsa naturale di milioni di neuroni. Nella nota di agenzia si legge inoltre che “contrariamente a quanto si riteneva, anche quando si è anziani il cervello, se sano, continua a rigenerarsi”, “lo dimostra per la prima volta la ricerca della Columbia University”. In realtà la prima scoperta della capacità del cervello di un adulto di generare neuroni risale al 1962 con gli studi di Joseph Altman, successivamente confermati nel 1998 da Fred H. Gage e Peter Eriksson. Resta comunque il fatto che il nostro cervello ha una grande capacità di lavorare se si tiene attivo e la Prof.ssa Rita Levi Montalcini ricordava che “se il cervello lavora sodo si rinnova continuamente anche dopo gli 80 anni, e al contrario di tutti gli altri organi può continuare a migliorare”.

Questo è stato clinicamente confermato dai risultati ottenuti all’Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche con il protocollo Train the Brain che viene applicato dalla Fondazione IGEA Onlus. Con uno stile di vita sano, in un ambiente stimolante, con interazioni sociali ed esercizio fisico, possiamo mantenere sani e funzionanti i nostri neuroni, e contribuire ad un invecchiamento sano.


www.fondazioneigea.it
info@fondazioneigea.it
tel. 068881452906

Condividi

LEGGI ANCHE

Il 22 Aprile anniversario della nascita di Rita Levi Montalcini è la Giornata della Salute della Donna La sua fondazione “EBRI” lavora per le ricerche su cervello importanti anche per gli effetti provocati dal COVID

Il 22 Aprile anniversario della nascita di Rita Levi Montalcini è la Giornata della Salute della Donna
La sua fondazione “EBRI” lavora per le ricerche su cervello importanti anche per gli effetti provocati dal COVID

Roma, 22 aprile 2021 - In onore della professoressa Rita Levi Montalcini il 22 aprile, data della sua nascita, è stato proclamato “Giornata della Salute della Donna”. Premio Nobel per la Medicina, Rita Levi Montalcini ha lavorato tutta la vita su due grandi obiettivi:...

leggi tutto
DAL PESCE AL FILOSOFO:  EVOLUZIONE DEL CERVELLO NEI VERTEBRATI

DAL PESCE AL FILOSOFO: EVOLUZIONE DEL CERVELLO NEI VERTEBRATI

“𝑫𝒂𝒍 𝒑𝒆𝒔𝒄𝒆 𝒂𝒍 𝒇𝒊𝒍𝒐𝒔𝒐𝒇𝒐: 𝒗𝒆𝒓𝒔𝒐 𝒖𝒏'𝒆𝒄𝒐𝒍𝒐𝒈𝒊𝒂 𝒅𝒂𝒓𝒘𝒊𝒏𝒊𝒂𝒏𝒂 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒎𝒆𝒏𝒕𝒆” è il tema della conferenza che terrà in streaming il Prof. Enrico Alleva, Accademico dei Lincei, il giorno 14 gennaio 2021 dalle ore 17 alle 18:30. Evento in diretta streaming al link...

leggi tutto